VIVERE ESCLUSIVAMENTE DI ME

Vivere solo ed esclusivamente per la propria Miss, come se fosse una guida, una vera e propria divinità, ecco questo e ciò che fa un vero devoto. Spesso i miei devoti si privano di tutto, della libertà, del denaro, del tempo per soddisfare ogni mia richiesta. Non sono nemmeno una persona dalle poche pretese, adoro essere viziata, servita e adorata.

Per me i sottomessi si dividono in due categorie:

–gli occasionali, che sono coloro i quali mi contattano per una cam, una call, un video personalizzato o lo acquistano autonomamente, senza nemmeno interagire con me;

– i devoti, ecco questi sono gli slave con cui ho un rapporto di dominazione costante nel tempo, che sia esso virtuale o reale.

Per poter essere miei devoti, bisogna meritarselo, dimostrandolo sia economicamente che con l’educazione. Dai miei moneyslave pretendo molto e non ho limite, sono solita fare anche contratti di schiavitù, con un tot da versarmi al mese, con punizioni e altro ancora. Ogni rapporto con ciascun moneyslave è diverso, perché siamo tutti diversi. Con qualcuno posso adottare una strategia per farlo cadere ai miei piedi, con un altro uso una diversa strategia, con altri ancora non c’è bisogno di alcuna strategia. Adoro fare il lavaggio del cervello ai miei slave in modo tale da diventare io l’unica loro dipendenza…

Vi racconto un breve aneddoto:

Anni fa, per un breve periodo, incontrai uno slave, che a detta sua non era un moneyslave… Dopo qualche settimana che veniva a fare sessioni bdsm, scoprì che era dipendente da qualche stupefacente… Bene, io mi incazzai, e decisi che avrebbe dovuto smettere e donare tutto il cash che spendeva per quelle schifezze a me… Divenne in poco tempo mio moneyslave e si liberò dalla cocaina, ero io la sua nuova droga. Non poteva fare a meno di passare da me ogni due giorni a versarmi denaro…Si era liberato da una dipendenza per poi trovarne un’altra, sicuramente meno dannosa dal punto di vista fisico… Mentale invece?! Non saprei. Adoro impadronirmi delle vostre menti, prima ancora che del “vostro” portafoglio.

L’unica tua soddisfazione deve essere vedere la tua Miss contenta di sperperare i tuoi risparmi. Del resto i soldi, voi sottomessi non sapete spenderli, meglio donarli alla vostra divinità. Voi moneyslave dovete contribuire al mio stile di vita, fatto di viaggi, scarpe firmate, borse di lusso, ristoranti di classe… Tutto ciò che può rendere la mia vita più agiata. Devi vivere e lavorare per rendere la mia vita più lussuosa, mentre tu probabilmente vivrai di stenti, ma questo vuol dire sacrificarsi per la tua Dea, per Lady Demonique, unica tua ragione di vita. Per me è estremamente eccitante fare il lavaggio del cervello ai miei devoti, i momenti migliori per me sono proprio quelli dove lo slave sta per versare il denaro su uno dei miei conti… Quando vedo le cifre con almeno due zeri, per me è quasi un orgasmo… Il mio devoto, invece, credo sia pervaso da un misto di emozioni tra la paura e l’eccitazione, la percezione del pericolo ma anche la goduria di essersi liberato del denaro e aver soddisfatto la propria Miss.

Sicuramente, leggendo ti sarai immedesimato nel ruolo di devoto, forse stai provando quel sentimento, quel desiderio, quella brama, di testare proprio su te stesso questa magica e pericolosissima esperienza di dominazione mentale e finanziaria.Dal gioco non si esce facilmente. Si entra in maniera molto semplice, ma uscirne è doloroso, solo per te, perché lo sappiamo benissimo che per me sei e resterai solo un numero, un inutile esserino al mio cospetto, che brama solo di servirmi. Entrando nel mio regno, nel mio impero, nel harem di schiavi, ti renderai conto che è impossibile non obbedire e assecondarmi in tutto e per tutto…

Provare per credere…

Ma provare solo se si hanno risorse economiche e buona volontà ovviamente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *